Tecnologia - Innovazione

Totale assenza di calcestruzzo.

img

Non è richiesta alcuna opera muraria o gettata di cemento – operazioni non solo particolarmente invasive per l’ambiente, ma anche soggette a concessioni edilizie sempre più difficili da ottenere.
Il risultato è una piscina completamente personalizzata, unica per forma ed eleganza, con il minimo impatto ambientale, non solo in fase di costruzione, ma anche durante l’utilizzo, grazie a metodi di filtrazione e disinfezione all’insegna del minimo inquinamento.
Un altro punto di forza assai apprezzato dalla clientela è legato alla stagionalità: grazie alla tecnologia strutturale brevettata Paesaggi d'Acqua, queste piscine acquisiscono calore per la particolare conformazione dell’alveo.
Inoltre, la pietra assorbe il calore e lo trasmette all’acqua, che si riscalda in modo naturale, limitando notevolmente i costi di gestione.
Quando il freddo si fa pungente, mentre le piscine tradizionali rimangono inutilizzate o rivestite con antiestetiche coperture, ecco che le piscine Biodesign assumono le caratteristiche di laghi naturali, assecondando i mutamenti stagionali del giardino o dell’ambiente in cui sono inserite.

perchè sceglierci...

Personalizzazione

La piscina naturale viene progettata e realizzata su misura aumentandone il valore reale.

Ecocompatibile

Il rispetto dell'ambiente aumenta il valore del prodotto e la facilità di ottenimento delle autorizzazioni.

Installazione facile

La tecnologia messa in pratica da Paesaggi d'Acqua consente di ridurre i tempi di installazione, riducendo ogni tipo di disagio.


Nuova Balneazione

Zone nuoto, spiagge, sedute e camminamenti sommersi, sagomati in pietra naturale offrono la migliore esperienza di balneazione.


img
img

FASE DI REALIZZAZIONE DEL TUO SOGNO...

1° STEP – Modellamento dello scavo
Durante lo scavo si procede direttamente alla creazione della forma del lago balneabile e di tutte le diverse profondità, comprese spiagge e sedute sommerse, che verranno poi rifinite a mano.
(Diversamente da quanto accade nella realizzazione delle piscine tradizionali, dove si crea uno scavo con dimensioni maggiori di quelle della piscina con conseguente riporto di terreno, la nostra tecnologia non prevede invece alcun riporto).
Una volta ultimato lo scavo, si procede al posizionamento dell’impianto di ricircolo.

2° STEP – Posa di un tessuto geotessile protettivo
Dopo il posizionamento di tutte le bocchette necessarie per il corretto funzionamento degli impianti, viene steso sullo scavo un telo protettivo in materiale geotessile, allo scopo di proteggere il telo impermeabilizzante in EPDM da eventuali danneggiamenti dovuti a pietre appuntite o radici.

3° STEP – Posa del telo impermeabilizzante
Sopra al tessuto geotessile viene steso un telo impermeabilizzante in EPDM, la cui elevata elasticità permette di assecondare qualsiasi movimento del terreno senza subire danneggiamenti e senza che si producano perdite d’acqua. In questa fase vengono inoltre flangiate tutte le bocchette e gli skimmer dell’impianto di ricircolo.

4° STEP – Posa della rete strutturale di fondo
Sopra al telo in EPDM si procede poi a posizionare la prima rete strutturale per il consolidamento dello strato grezzo.

5° STEP – Stesura dello strato grezzo
Il granulato di quarzo naturale viene miscelato con resine atossiche e poi steso a mano su tutta la superficie della piscina.

6° STEP – Posa della rete strutturale intermedia
Quando il primo strato di granulato si è asciugato, viene posizionata una seconda rete strutturale per il consolidamento dello strato di finitura.

7° STEP – Stesura dello strato di finitura
Il secondo strato di granulato di pietra naturale viene miscelato con resine atossiche e steso a mano su tutta la superficie della piscina. Dopo aver levigato leggermente la superficie, si applica un’ultima mano di resina atossica.

contattaci. adesso.